Ritorno alla poesia

Ritorno alla poesia, poiché una cara amica blogger mi ha scritto, dopo i miei due precedenti post in cui ho espresso la mia opposizione a Berlusconi e al suo regime, che le piacciono di più le mie poesie romantiche. Sono cedevole di carattere, mi è difficile dire di no alle gentili richieste.

 

Però ho intenzione di ritornare ai blog politici, voglio anch’io dare il mio contributo al rinnovamento e al miglioramento della società, impegnarmi anch’io all’allontanamento del Gheddafi italiano. Mi sono rimasti in  mente i versi del Manzoni pubblicati da un’altra cara amica blogger, dove il poeta parla delle “giornate del nostro riscatto”, e ricorda che per sempre sarà dispiaciuto colui che non vi avrà partecipato: la poesia è “Marzo 1821”.

 

 

 

 

 

                                                                                             

 

 

 

donna 2.jpg

 

Sei tu, o donna, la bella poesia

 

 

 

 

L’appassionata poesia amorosa

in te è nata, o donna, e ha preso vita.

Quando io ad essa neppure pensavo,

tu nel tuo grembo già la custodivi,

in te nasceva, in te prendeva forma.

Io ho soltanto poi collaborato

a farla uscire leggiadra e vitale

dal tuo grembo dove la custodivi.

 

E tu con il tuo seno l’hai nutrita,

fra le braccia l’hai tenuta e riscaldata,

con l’umide tue labbra dissetata,

le hai tolto il ruvido ed ogni secchezza,

con le tue forti mani l’hai lavata,

l’hai resa pura limpida splendente,

coi tuoi odori l’hai tutta profumata,

col colore dei capelli rivestita.

 

Solo per te è nata ed è vitale,

solo per te ha forza e leggiadria.

E se a lungo sarà poi ricordata,

sarà perché da te ebbe scintille

del tuo fuoco ch’ha fiamma sempre viva.

 

Sei tu, o donna, la bella poesia.

Quelle ch’ho scritto son lume riflesso,

di tue bellezze immagini sbiadite.

 

 

 

 

Ritorno alla poesiaultima modifica: 2011-02-23T18:43:00+01:00da frondeverdi
Reposta per primo quest’articolo

20 pensieri su “Ritorno alla poesia

  1. uauuuu!! Che poesia!!

    Ciao Antonio e buona serata! E qua, le donne dovrebbero sentirsi come su un piedistallo, alto parecchio!! Belle strofe che hai voluto dedicare a questa poesia chiamata “donna”!!

    Inoltre, credo di sapere da chi arriva l’invito: forse, l’amica Nadia? Non riesco a convincerla che anche con le vostre poesie, sapete esprimere quelle “proteste” e quei sentimenti di ribellione che, invece, altri esprimono in modo diverso!

    Lo ha fatto anche pochi giorni fa ed era una meraviglia!

    Comunque, anche le vostre belle poesie sono necessarie: lo spirito, deve pur nutrirsi anche di sentimenti sereni e intensi.

    Ciao Antonio, ti auguro un sereno fine settimana.

  2. Anche gli uomini ispirano 😉
    e soffiano sulla poesia.
    Difficile affrontare il tema della tua poesia, perché della natura la poesia veramente si pone solo come imitazione, ma la realtà, la realtà è tutt’altro…

    Buona notte e buon fine settimana

    giulia

  3. La tua poesia è molto bella e tu parli sempre della Donna che hai tanto amato . Ma poichè si continua a vivere , i post politici occorrono , pur se serviranno a poco , per almeno partecipare . Riguardo al mio ultimo post , hai ragione : gli insegnamenti della mia Signora Maestra sono stati fondamentali per me . Come si diceva quando si studiava il latino , ” non per la scuola , ma per la vita ” . Buona domenica ! wally

  4. La tua poesia è molto bella e tu parli sempre della Donna che hai tanto amato . Ma poichè si continua a vivere , i post politici occorrono , pur se serviranno a poco , per almeno partecipare . Riguardo al mio ultimo post , hai ragione : gli insegnamenti della mia Signora Maestra sono stati fondamentali per me . Come si diceva quando si studiava il latino , ” non per la scuola , ma per la vita ” . Buona domenica ! wally

  5. La tua poesia è molto bella e tu parli sempre della Donna che hai tanto amato . Ma poichè si continua a vivere , i post politici occorrono , pur se serviranno a poco , per almeno partecipare . Riguardo al mio ultimo post , hai ragione : gli insegnamenti della mia Signora Maestra sono stati fondamentali per me . Come si diceva quando si studiava il latino , ” non per la scuola , ma per la vita ” . Buona domenica ! wally

  6. E’ bello ascoltare parole così tenere in un momento così difficile proprio per la durezza dei comportamenti maschili nei confronti delle donne che pagano molto più caro il loro agire rispetto a chi chiede l’impunità.
    Un abbraccio a te, Amico caro, perchè mi fai riconciliare con parte dell’universo maschile
    Anna

  7. E’ bello ascoltare parole così tenere in un momento così difficile proprio per la durezza dei comportamenti maschili nei confronti delle donne che pagano molto più caro il loro agire rispetto a chi chiede l’impunità.
    Un abbraccio a te, Amico caro, perchè mi fai riconciliare con parte dell’universo maschile
    Anna

  8. Ciao Antonio, il nostro caro amico Carlo è troppo generoso nei complimenti alle mie poesie, ma grazie a lui ho avuto l’ispirazione per l’ultima che ho scritto a sfondo politico e sociale.
    E va bè, lo accontenteremo, ma soprattutto tu, che sei più ferrato in politica, continua a scriverle, magari alternandole a qualcuna più sentimentale, va bene? :-))))))))

    Buona domenica e un abbraccio!
    Nadia

  9. ciao demosk
    tanto di cappello!!!!
    quest’inno alla donna
    potrebbe essere benissimo anche un inno a “donna italia”
    che seppur ha 150 anni “fiammma sempre viva” è
    almeno da quanto leggo in giro
    credo che alternarti tra politica e poesia
    sarebbe un modo per non farci perdere il tuo prezioso pensiero
    sugli avvenimenti e non privarci della tua maestria poetica
    ^_^
    un salutissimo
    e dolce fine settimana demosk

Lascia un commento