Realizzerò la speranza

              Un giorno, il mare

 

 

Verrà un giorno in cui

correremo sulla riva del mare,

i piedi nella sabbia

e nell’acqua

trasparente.

 

Verrà un giorno in cui

cammineremo nelle strade,

percorreremo i sentieri,

le cose semplici

di tutti.

 

Quel giorno, spero,

mi vorrai ancora

accanto a te.

 

Vicino a te e al mare,

bagnerò le mani,

sentirò l’odore dell’acqua

e realizzerò la speranza.

Realizzerò la speranzaultima modifica: 2009-12-11T18:51:29+01:00da frondeverdi
Reposta per primo quest’articolo

18 pensieri su “Realizzerò la speranza

  1. Bellissima poesia .

    Io purtroppo sono una vittima del sentimento ,io sono la sentimentale per eccellenza ,la sognatrice incallita ,quella che crede nel principe azzurro e nell’anima gemella …..fatta questa premessa posso aggingere che col passare del tempo mi sono un poco indurita (ma poco poco ) una parte di me ci vuole sempre credere ,perche’ sarebbe come rinnegare me stessa ,ma ho preso atto che certe cose non posso essere perseguite ossessivamente ,danno troppo dolore e io mi sono stancata di soffrire ,ho deciso ,per un po’ faccio pausa ,poi si vedra’ 🙂

    buona domenica
    e un bacio
    kicca

  2. Buongiorno Demo e buona domenica,
    ieri ti ho lasciato un commento ma non lo vedo, non capisco, forse ho sbagliato a cliccare invio? mah!
    Comunque ti avevo scritto che mi sono sentita quasi felice dopo aver letto il tuo commento sul mio post, perché mi fa sentire capace di trasmettere emozioni.
    Ti avevo scritto anche che la tua poesia è altrettanto bella, sia pure nella sua semplicità, ed esprime un profondo senso di determinazione nel raggiungimento di un grande amore, tutto racchiuso nell’ultimo verso. E poi è vero che la speranza è sempre l’ultima a morire.
    Un abbraccio.
    Nadia

  3. Caro Demoskaidemos,
    è davvero molto bella, bellissima, la tua poesia. Ha fatto vibrare in me delle note di musiche lontane.
    In occasione del Natale imminente, sperando che tu stia bene, ti invio i più sentiti auguri.
    Un saluto affettuoso

    PS Potresti spiegarmi cosa significa il tuo nick, demoskaidemos?

  4. Ciao demoskai …. non conoscevo quel detto di Pascal ma so che in tante cose mi ritrovo a pensare come lui…mi fa piacere che la mia frase ti abbia ricordato questo grande della storia…mi fai sentire migliore … comunque credo sia condivisibile che molto dipende dallo stato d’animo con cui vediamo le cose…
    ….. molto bello e delicato questo tuo scritto…romantico ed io con queste dolcezze ci vado davvero d’accordo….. il mare..quanti amori ha unito e quanti ne ha visto sbocciare…il mare..
    …A presto e buona settimana…ciao

  5. Verrà il giorno che la speranza non sarà più tale perchè il mare ci donerà il sogno …

    Un saluto Demoskaidemos e buon inizio settimana!

    PS- si i miei versi sono molto controversi come è controverso è lo stato d’animo in questo momento… una carissima amica blogger ci ha lasciato a seguito di una grave malattia, e al dolore per questa perdita si unisce la consolazione di saperla ora in pace e in armonia sollevata dalla sofferenza.

  6. Ciao Frondeverdi… dopo una giornata di “tensioni” e discussioni sul… fatto del giorno, leggere qualcosa che richiama al sentimento e all’amore è una vera boccata d’ossigeno per l’anima!!!

    Ti auguro una buona notte e ciao!!!

  7. Che bella ! Mi ha fatto rabbrividire . Riguardo al mio post , c’ è chi avuto tre o quattro colpi di pistola e c’ è chi ha avuto un solo colpo di souvenir . Anche proporzionati alle colpe , direi . Inoltre , noblesse obblige , mi pare si dica .
    Grazie per i complimenti che mi fai sempre : buona settimana anche a te ! wally

  8. Caro Amico!!! Mala tempora currunt. Mio padre mi leggeva sempre le storie di Bertoldo, una figura di giullare che nella sua pazzia diceva cose sagge. Nei miei ricordi c’è che Bertoldo piangeva quando c’era il sole perchè diceva che poi ci sarebbe stata la pioggia.. e viceversa. Dovremmo forse ridere a crepapelle?.. Ti abbraccio, Anna

  9. Ciao e grazie per il tuo passaggio nel mio blog e per il commento. Bella poesia la tua, tenera ed efficace.
    No, quella frase (Ma che facce da schifosi! Barboni! Devono crepare tutti in macchina il sabato!) non è del monarca, ma di una sua fan che non ammetteva che un gruppo di persone contestasse (gli gridavano “fatti processare”, e può darsi quindi che fossero insopportabilmente noiosi). Comunque, augurargli di essere tutti vittime del sabato sera mi sembra sia una grande dimostrazione di odio. O no?
    Su You Tube, facendo una piccolissima ricerca, vi sono parecchi video sull’evento di domenica scorsa: da uno di questi ho tratto il “chi ha detto” che ho inserito nel mio elenco.
    Ciao, a presto e grazie ancora per la bella poesia!

  10. Ciao Demo,
    hai scritto un commento bellissimo… potrebbe essere una mezza poesia!
    Grazie.
    Mi hai già dato gli auguri di Natale, ma vorrei leggere, prima di contraccambiarli, qualcosa di bello scritto da te sul tuo blog.
    Un abbraccio.
    Nadia

  11. weeeee ciao desmo come sempre quando vengo a trovarti leggo con piacere le tue poesie, tutto ben etu vero? oscar sarei io quella mail mi è stata scritta da un carissimo amico che io ho solo riveduto nell’ortografia e correggendola pochissimo il resto è frutto del pensiero di alberto

  12. Ciao. Si il senso di quella frase “violenza è chinarsi per avere diritti” racchiudeva un po tutto. “Avere diritti che ci spettano” e pure “senza avere diritti” il problema è sempre il chinarsi cmq. Il fatto che questa crisi e queste politiche abbiano ancor di + spaccato il tessuto sociale del paese è quello che da tempo si diceva, l’uscita da destra dalla crisi è questo e non si può nn dire che questo governo sta facendo politiche di destra! Ed è anche per questo che non si deve puntare su Berlusconi, ma sulla sua politica e sulle destre (tra cui c’è anche il pd). La gente è spaccata ed il svegliarsi è difficile perchè, chi sta seguendo lo stile dipietrista e berlusconiano e cioè di una personificazione della politica, porta a chi sta consapevolmente o inconsapevolmente col diavolo e portato ancor d + a difenderlo. Chi fa veramente opposizione politica e sociale in questa situazione nn trova spazio, se non all’interno delle fabbriche, delle scuole, dei micropartiti, nei sindacati di base. Li si sta costruendo qualcosa, speriamo che esca e trovi spazio.
    Buone feste ed un buon 2010

Lascia un commento