Riflessioni sul lodo Alfano

Non importa se ha fatto o non l’ha fatto

 

 

Perché potesse il gran capo pavone

pavoneggiarsi allegro in ogni ora,

mentre imbonisce popolo e nazione

che non per sé, solo per noi lavora,

 

chi a giustizia o ingiustizia presiede,

se l’una o l’altra ancor non s’è chiarito,

volle che chi a Palazzo Chigi siede

rimanesse, finché dura, impunito.

 

Se falsi ha fatto, oppure egli ha rubato,

se egli ha corrotto, oppur dell’altro ancora,

non importa se ha fatto o non l’ha fatto,

se mai si vedrà dopo, ma non ora.

 

A questo punto c’è chi si domanda:

diede l’impunità per governare,

o perché ‘l contapalle che comanda

facesse impunemente ogni suo affare?

Riflessioni sul lodo Alfanoultima modifica: 2008-08-18T22:42:00+02:00da frondeverdi
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “Riflessioni sul lodo Alfano

  1. speravo x te che fossi in vacanza 🙂

    mi piace tanto tanto come scrivi e affronti certi temi, e sempreun piacere passare dal tuo blog…

    riguardo al post sull’ici, è abbastanza chiara la situazione… adesso magari nn la chiameranno ici ma tributo unico ai comuni, vorrei vedere in cosa si differirà dall’ici (oltre al nome ovviamente)..
    intanto per gli accecati berlusconi fa i miracoli
    ciao

  2. Grazie per la visita al blog

    Sempre più verde è l’erba del vicino:
    l’endecasillabaro ne vuol otto
    mentre l’ottonarista, poverino,
    negli undici vorrebbe essere dotto.

    Chi vuole far Petrarca, chi far Dante,
    chi s’accontenta di Bonaventura,
    ma tutti san la cosa più importante:
    la satira buon sangue ci assicura.

    Ciao Carlo

  3. Buongiorno,
    io credo che Napolitano non possa fare più di tanto
    in fondo un presidente della repubblica può solo
    ratificare dei provedimenti
    o poco più…
    Berlusconi ha la leggittimazione del popolo italiano,
    ed è quindi con loro che dovremmo “prendercela”

    su come poi sia riuscito ad ottenere questa leggittimità
    si può discutere…

    a presto
    mimmo

Lascia un commento