Diversità di statura fisica

 

 

 

 

 

 

 

Diversità di statura fisica

 

(Il re Vittorio Emanuele III era molto basso di statura, non superava m. 1,55. Non seppe, o non volle, opporsi alle decisioni devastanti per l’Italia di Mussolini, e perciò nel 1946, ormai inviso alla maggioranza del popolo italiano, abdicò e andò in esilio in Egitto.

In questa breve poesia, d’intonazione un po’ satirica, si esamina se il rapportarsi di Napolitano con Berlusconi è simile, oppure no, a quello del re Vittorio Emanuele con Mussolini. Usando lo schema delle proporzioni, che ci hanno insegnato nelle medie, potremmo farne una di questa tipo:

VE : M = N : B, dove con VE si intende Vittorio Emanuele, con M Mussolini, Con N Napolitano e con B Berlusconi  Tuttavia continuo a sperare che Napolitano si dia una mossa e mostri così sbagliata la poesia)..

 

 

 

Delle diversità ho ricercato

fra chi presiede lo Stato italiano,

e ‘l re Vittorio, nell’Egitto andato

perché col duce ebbe debole mano.

 

Ebben sul progetto d’ora e d’allora

di sovvertire allo Stato natura,

fra i due diversa ho notato finora

solo l’altezza di corporatura.

 

                                                   Con schema in matematica espresso

dire si può che Vittorio col duce

ebbe un rapporto che sembra lo stesso

di quel che Giorgio con Silvio conduce.

 

Diversità di statura fisicaultima modifica: 2008-08-07T14:32:36+02:00da frondeverdi
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “Diversità di statura fisica

  1. weeee ciaooooooo, e si avevo detto che “quel” re ne ha fatte più del berlusca e anche di moolto peggio, di lui si ricorda solo la codarda fuga, non che sposo la regina degli zingari albanese, donna mafalda, non che accetto la marcia su roma senza nuovere un dito, insomma ne fatte di scelleratezze altro che il nano

  2. Mah! BxVE/M=N ? Mi sembra più alto! Il problema è che stiamo affondando nella me…! Tutti i TG e i giornali magnificano lo “spazzino mediatico”, ma la verità affiora ogni giorno di più. Spero di non essere una Cassandra nel prevedere futuri grossi guai. Ciao, Anna
    P.S. hai mai letto il blog di Carlo Cornaglia? E’ tra i miei link.

Lascia un commento