Attento Senatur!

Attento Senatur!

O Bossi Senatur, è dimostrato

che senza te non vince Berlusconi:

quando la prima volta l’hai mollato

ha dovuto calare i pantaloni.

 

Di te ha bisogno e quindi t’ha cercato,

ma forse pensa a te in modo astioso,

che Silvio non avrà dimenticato

che lo chiamasti “d’Arcore il mafioso”.

 

Attento Senatur, che ‘l cavaliere

non ti prepari dei loschi tranelli,

che non prepari, tornato al potere,

per te la notte dei lunghi coltelli.

 

Ricorda che dicesti tale e quale:

del nazistoide c’è in Berlusconi.

Certo non è al Führer Silvio uguale,

però, lo sai, è il re degli imbroglioni.

 

O Senatur, saprai essere accorto

perché Silvio non possa farti fesso?

Chi vuol fregare te finisce morto,

o sei tu ‘l pesce da far fritto o lesso?

 

 

 

 

(Tutti sappiamo che con l’epressione: “la notte dei lunghi coltelli” s’intende lo sterminio, voluto da Hitler, dei vertici delle SA, una organizzazione para-militare che aveva aiutato il Fuhrer ad impadronirsi del potere e che egli fece eliminare quando più non gli serviva. Se poi qualcuno vuole avere informazioni più ampie e dettagliate può utilizzare , come del resto ho fatto anch’io, Google scrivendo appunto:  notte dei lunghi coltelli).         

Attento Senatur!ultima modifica: 2008-07-24T21:49:00+02:00da frondeverdi
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Attento Senatur!

  1. ciao. grazie per essere passata dal mio blog. la frase che ho inserito è davvero splendida. amo studiare le culture diverse dalla mia, anche se la parola “diversità” non dovrebbe esistere! riguardo l’Italia hai ragione…è guidata da gente ottusa! torna a trovarmi 😉

Lascia un commento