Sapientis est mutare consilium

 

 

 

 

 

 

 

 

Sapientis est mutare consilium

 

                                                    (E’ proprio del sapiente cambiare parere) 

 

 

Ben dissero: “Sapientis est mutare

consilium” quelli che saggi son stati,

ma sapiente non sei per apprezzare

i saggi detti dei nostri antenati.

 

Sui bambini dei Rom le decisioni,

di stupido razzismo profumate,

non vuoi mutare, ministro Maroni,

con arroganza le tieni bloccate.

 

Il crimine, o ministro, va fermato

con civiltà, e non con il razzismo;

ma il tuo pensiero è fermo, s’è arenato

nelle sabbie d’un rozzo legalismo.

 

Sapientis est mutare consiliumultima modifica: 2008-07-16T19:27:08+02:00da frondeverdi
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Sapientis est mutare consilium

  1. a me non fa caldo ne freddo giacchè in gioventù ogni 5 anni mi recavo in comune per rinnovare la carta di identità e lasciavo l’impronta digitale, ciò che intendo dire è che prima hanno sbandierato questa cosa come un limite alla libertà di alcune persone, poi però ecco la demenza!! impronte a tutti per non far torto a qualche delinquente da non crederci!!!

Lascia un commento