Quattro sorelle

 

Siamo noi quattro sorelle,
siam diverse e tutte belle,
molto bene ci vogliamo
ma insieme mai non stiamo,
quando l’una sta presente,
delle altre ognuna è assente,
se di noi l’una è venuta
via va l’altra e la saluta.
Ora a turno vi diciamo
quali doni noi portiamo:
Io porto foglie e fiori,
tutto vesto di colori;
Io gran caldo sto a portare
e in vacanza faccio andare;
Io cader faccio le foglie,
ma chi vuol frutti raccoglie;
Io la terra so imbiancare
e la faccio riposare.
Ora a quelli che non sanno
che noi siam parti dell’anno,
noi diciamo: “Oh tontoloni!,
siamo le quattro stagioni”.

(La poesia sarà recitata alla fine dell’aano scolastico nella scuola materna di Filippo).

Quattro sorelleultima modifica: 2008-04-05T21:25:38+02:00da frondeverdi
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Quattro sorelle

  1. Troppo belle le poesie della materna scuola, ma le stagioni ormai non sono più quelle di una volta.
    Bye, Giorgio.

  2. Non posso garantire sul primo requisito, ma sugli altri si; parlo ovviamente di chi con me vorrebbe, pacificamente, rivoluzionare questo paese.
    Concordo sulle stagioni, Giorgio.

I commenti sono chiusi.