4 lettere a LA STAMPA, quotidiano di Torino

Quattro lettere, una dopo l’altra, pubblicate su LA STAMPA del 5 agosto 2008   Chi è turbato dalle tette di Tiepolo Dopo il seno velato della Verità del Tiepolo dobbiamo aspettarci l’esercito impegnato a coprire con drappi e mantelli le nudità delle opere d’arte presenti in piazze e musei e orgoglio dell’arte nazionale? Ma davvero in – si fa per … Continua a leggere

Attento Senatur!

Attento Senatur! O Bossi Senatur, è dimostrato che senza te non vince Berlusconi: quando la prima volta l’hai mollato ha dovuto calare i pantaloni.   Di te ha bisogno e quindi t’ha cercato, ma forse pensa a te in modo astioso, che Silvio non avrà dimenticato che lo chiamasti “d’Arcore il mafioso”.   Attento Senatur, che ‘l cavaliere non ti … Continua a leggere

Si ruppero le acque

                                             Si ruppero le acque.       Si ruppero le acque, Massimiliano nacque, smise di protestare da sé: quando gli piacque.   La Giorgia, ch'ha compiuto l'impresa, è strafelice, ché di Massimiliano le lodi ognuno dice, e, madre premurosa, lo vuol portare al mare perché l'aria marina lui possa respirare; se poi pianger lo sente, ansiosa nel … Continua a leggere

A Secondo Casadei

A Secondo Casadei         O Maestro Secondo Casadei, c'è chi ti chiama Strauss della Romagna, ma la tua gloria meglio ci guadagna dicendo che da te grande tu sei.   Dai tuoi ritmi noi siamo conquistati perché vengon da vera ispirazione, e non sono di Strauss imitazione, dal tüo genio son stati creati.   La tüa musa, … Continua a leggere

l’uomo occidentale

  Arturo Paoli   La gioia dì essere liberi (Edizioni Messaggero Padova)   L'uomo occidentale… – anche se intriso di cultura, di gentilez­za, dì pretesti filosofici – è violento, dominatore, incapace di vera alterità e questo spiega perché l'occidente è violento, padrone, incapace di dialo­gare veramente. – ' ' (Pag. 18 del libro)

Allegro cinguetti canoro uccellino

          Allegro cinguetti canoro uccellino                                                        (Allegoria.   Marzo 2007)           Allegro cinguetti canoro uccellino, di canto gioioso riempi il mattino, e poi, quando il sole nell'alto arrivato a scender comincia col disco infuocato, un poco riduci quel bel cinguettare: è pronto ora il cibo, ti metti a mangiare. Poi dormi, per … Continua a leggere

La T.V. spengo, non sto ad ascoltare

O Berlusconi, un tempo presidente, però chiamato "d'Arcore il mafioso" da un certo Bossi alquanto impertinente, grande non sei, ma molto fastidioso.   In  verità, ben poco ti conosco, ma se ti vedo o ti sento parlare, su di me piomba l'umore più fosco:                                      la T. V. spengo, non sto ad ascoltare.

Si ruppero le acque

          Si ruppero le acque.       Si ruppero le acque, Massimiliano nacque, smise di protestare da sé: quando gli piacque.   La Giorgia premurosa lo vuol portare al mare perché l'aria marina lui possa respirare, e se pianger lo sente, ansiosa nel suo amore, s'agita, e molto forte le viene il batticuore, perché Massimiliano, … Continua a leggere

Atto e Potenza

      1-Per la vita l'amorevole apprensione    assume in Lei così grande importanza,    che dichiara che ‘l piccolo embrione    già di persona possiede sostanza.   2-Ma se persona fosse, alta Eminenza,    tolta sarebbe con mio gran stupore    la distinzione d'atto e di potenza,    principio d'intoccabile rigore.   3-Quindi se uguale all'atto è la potenza,     il movimento chi lo … Continua a leggere