Il divertente Angelino

 

“Il PdL diventi il partito degli onesti”,

neanche Berlusconi le racconta così divertenti.

 

 

 

alfano_berlusconi 2.jpg

 

 

01/07/2011 – IL CONSIGLIO NAZIONALE DEL POPOLO DELLA LIBERTA’

Pdl, Alfano eletto segretario
“Voglio un partito di onesti”

……

«Dobbiamo lavorare per il partito degli onesti. Presidente, lei – dice Alfano rivolgendosi a Berlusconi – è stato un perseguitato dalla giustizia perché nel ’94 aveva 58 anni e non è possibile che fino ad allora non era (Alfano, per favore, puoi usare anche il congiuntivo: “fosse”) successo niente e poi quando è entrato in politica le è successodi tutto con riferimento al passato. Lei è un perseguitato, ma ho l’onestà di dire che non tutti lo sono».

 

E così Angelino  continua con il solito slogan: i giudici perseguitano Berlusconi perché è sceso in politica. Ma la realtà è ben diversa : il cavaliere è entrato in politica, non solo per salvare dal dissesto e poi arricchire le sue aziende a un passo dal fallimento, ma anche perché sapeva che stava per essere incriminato. Ben ricordo quello che disse un mio amico qualche mese prima che il cavaliere scendesse in campo nell’ormai lontano ’94: “Berlusconi entrerà in politica per non andare in galera”. E pochi mesi si verificò puntualmente la scesa in campo.

 

Quindi ripeto:

Non sono i giudici che si son messi a perseguitare Berlusconi perché è entrato in politica, ma è Berlusconi che è sceso in politica per mettersi al sicuro dai guai giudiziari che sapeva che stavano per piombargli addosso.

E che le cose stiano così lo fa capire Alfano stesso con queste altre sue parole pronunciate nello stesso discorso per la sua elezione a segretario: “Lo dico chiaro: noi dobbiamo lavorare a un partito degli onesti”. Che è come dire: Finora il PdL non è stato un partito di onesti. Ma, scenetta davvero divertente, queste parole del nuovo segretario Angelino sono state applaudite proprio dai tanti imputati eccellenti presenti in aula.

 

 

 

 

Riporto una parte di un commento al discorso di Alfano di don Paolo Farinella

L’onestà. «Noi dobbiamo lavorare per un partito degli onesti. Lei [ Alfano sta parlando rivolto a Berlusconi] è stato perseguitato dalla giustizia. Con onestà, visto che è un nuovo inizio, dobbiamo dire che non tutti lo sono». Il parterre degli onesti si spella le mani…  c’erano tutti gli «onesti»: Verdini, Brancher, Papa, Scajola, Cosentino, Cicchitto, Minetti, Santanchè, i «Responsabili» (nome-omen) che per un verdone si sono lasciati andare. C’erano tutti, ma su tutti regnava, giulivo e commosso, il capo degli onesti: Silvio Berlusconi, che solo di suo ricatta ed è ricattato, evasore, fruitore di prostitute anche minorenni, crema dell’onestà. Non a caso questa crema così prelibata a volte diventa una leccornia per cardinali di santa romana Chiesa che in questo consesso di onesti stanno a loro agio, con comodo e profitto.

 

Conclusione. Ora il Vaticano può elargire la santa benedizione al nuovo partito degli onesti, alle loro mogli, amanti, concubine, ai loro complici in malaffare organizzato… Tutti saranno autorizzati ad aprire un conto personale allo Ior per trasferimenti onesti di capitali all’estero.

 

 

 

( Paolo Farinella, biblista, scrittore e saggista, è parroco nel centro storico di Genova in una parrocchia senza parrocchiani e senza territorio. Dal 1998 al 2003 ha vissuto a Gerusalemme “per risciacquare i panni nel Giordano” e visitare in lungo e in largo la Palestina. Ha conseguito due licenze: in Teologia Biblica e in Scienze Bibliche e Archeologia. Biblista di professione con studi specifici nelle lingue bilbiche (ebraico, aramaico, greco), collabora da anni con la rivista “Missioni Consolata” di Torino (65.000 copie mensili) su cui tiene un’apprezzata rubrica mensile di Scrittura. Con Gabrielli editori ha già pubblicato: “Crocifisso tra potere e grazia” (2006), “Ritorno all’antica messa” (2007), “Bibbia. Parole, segreti, misteri” (2008).) .

 

 

 

 

Il divertente Angelinoultima modifica: 2011-07-02T14:16:00+00:00da frondeverdi
Reposta per primo quest’articolo

21 pensieri su “Il divertente Angelino

  1. Il partito degli onesti. Il problema è che un partito degli onesti non esisterà mai, né di qua né di là. Purtroppo. Il Potere è un’arma pericolosa, e di solito quando ce l’hai in mano non sai mai come usarla. Nessuno lo sa, nessuno conosce la pericolosità di questo qualcosa che può manipolare le menti, distruggere vite, comprare gli uomini.

  2. Ciao Antonio! Infatti, si è visto che partito di “onesti” sarà il PDL futuro! Manco il tempo di finire quelle ridicole affermazioni e… zitti zitti, in finanziaria ti inseriscono un codicillo fatto apposta per evitare che il “Capo” versi 750 milioni di euro a De Benedetti, per la sentenza del lodo Mondadori!

    Per fortuna che ancora una parte del Paese si sente “onesta”, questa si veramente… onesta ed enormemente indignata! Tant’è che, oggi, hanno dovuto ritirare la norma in questione!

    Ora, vedremo se gli “onesti” decideranno onestamente sul Papa… quell’onorevole PDL poco onorevole, in odore di P4!!!! Dice bene Don Farinella: se ad applaudire il discorso dell’angelino era il fior fiore dei disonesti… ma di quale “onestà” vanno discutendo?

    Ciao Antonio… spero di tornare presto, più presente! Buona serata a te e ciao!!

  3. Cattivello, cattivello… attento che ti oscurano! :-)))))

    Ciao Antonio, sono di nuovo tornata un po’ di più sul blog come spero tu abbia visto.
    Tutto bene? Io sono stanca morta ma sopravvisuta anche a questo marasma! 🙂
    Un abbraccio.
    Nadia

  4. ciaooooooooo che piacere sentirti !!! sono diversi anni che non pubblico più nulla e di dirò che mi sta venendo voglia di ricominciare………….. Abbiamo un governo di m………………… non ne posso più!!!!!!!!!
    da qualche anno sono diventato fans di face book e così mi diverto su di questo.
    ho ripercorso i titoli degli articoli sul mio blog, non è cambiato nulla………… siamo sempre più nella merda……..
    ora mi tocca scappare ma prometto che mi farò vedere spesso, con affetto .

  5. Ciao! Un commento fuori tema, ma nemmeno tanto 🙂
    Giorni fa volevo scrivere un post “Don Verzè” (l’amico suo) c’era molto “folclore” nei miei… pensieri!
    Appena ho visto il contavisite (sempre città Milano) girare velocemente..ehm l’ho ritirato. Pensa che avevo scritto solo il titolo e stampato l’immagine!
    Conosco bene le “corsie preferenziali” del San……: non poteva finire diversamente! Una rapida occhiata (da degente) solo per capire che TUTTO vive di
    “luce riflessa” di un passato (e presente) molto oscuro in tanti aspetti…
    eeee avrei ancora tanto da scrivere….:-(
    Già in ferie? :-)……Beato!
    Buona serata!

Lascia un commento